logo argo

Indagini infedeltà coniugale

INFEDELTA’ CONIUGALE

Nell’immaginario collettivo, prima ancora che nel diritto, il tradimento è considerato in re ipsa motivo di separazione, violazione del dovere non solo di fedeltà, proprio e tipico del matrimonio, ma anche delle più basilari regole di fiducia e di rispetto che dovrebbero porsi alla base di qualsivoglia relazione di coppia.

L’infedeltà coniugale, che si concretizza attraverso il tradimento, può essere un giusto motivo per richiedere la separazione tra i coniugi, ogni qual volta l’infedeltà scoperta renda, all’altro coniuge, intollerabile la prosecuzione della convivenza e del matrimonio.

Come noto, infatti, in forza dell’art. 151 c.c. la separazione può essere richiesta quando si verificano fatti tali da rendere intollerabile la prosecuzione della convivenza o tali da arrecare grave pregiudizio all’educazione della prole, e ciò indipendentemente dalla volontà di uno o di entrambi i coniugi.

Nel caso di interruzione del rapporto matrimoniale conseguente alla venuta a conoscenza dell’infedeltà coniugale da parte di uno dei coniugi, vi saranno delle ripercussioni sia sotto il profilo sentimentale ed emotivo che su quello strettamente economico.

L’infedeltà coniugale, secondo la legge, può costituire la causa dell’imputazione della separazione al partner che ha commesso l’infedeltà (la c.d. separazione con addebito). In altre parole, ove richiesto e se ne ricorrano le circostanze, il giudice può ulteriormente dichiarare, oltre alla separazione, a quale dei due coniugi sia addebitabile la stessa, in considerazione del suo comportamento contrario ai doveri che nascono dal matrimonio.

E ancora: “il giudice deve accertare che la crisi coniugale sia ricollegabile al comportamento oggettivamente trasgressivo di uno o di entrambi i coniugi e che sussista, pertanto, un nesso di causalità tra i comportamenti addebitati ed il determinarsi dell’intollerabilità della convivenza, condizione per la pronuncia di separazione” (Cass. n. 279/2000).

In senso conforme anche la sentenza 23.10.2012 n° 18175 della Cassazione civile, sez. I, per la quale : “Non può tuttavia sottacersi che la violazione dell’obbligo di fedeltà coniugale, particolarmente se attuata attraverso una stabile relazione extraconiugale, rappresenta una violazione particolarmente grave di tale obbligo, che, determinando normalmente l’intollerabilità della prosecuzione della convivenza, deve ritenersi, di regola, causa della separazione personale dei coniugi e, quindi, circostanza sufficiente a giustificare l’addebito della separazione al coniuge che ne è responsabile. Da tale orientamento giurisprudenziale appena citato, emerge dunque che l’inosservanza del dovere alla fedeltà coniugale può causare la separazione con addebito al partner colpevole della violazioneE’ dunque evidente come in tal caso l’obbligo di fedeltà assuma una reale forza cogente.

Tuttavia, nella giurisprudenza più recente, si osserva una diversa valutazione delle circostanze ed una modifica della prospettiva di partenza menzionata finora, ritenendo che in talune ipotesi sussista una presunzione di intollerabilità della prosecuzione della convivenza ed in particolare in caso di tradimento, onerando l’altro coniuge della prova contrariaIl richiedente l’addebito non dovrà neppure provare il nesso causale sopra accennato.

Le indagini private in campo familiare e personale sono rivolte, innanzitutto, a coloro che vogliano accertare l’esistenza di un’infedeltà coniugale e la relazione extraconiugale intrattenuta dal partner.

Il coniuge che tradisce, viola uno dei doveri nascenti dal matrimonio e che sono sanciti dall’art 143 c.c. Quest’ultimo infatti, oltre a disciplinare l’obbligo di entrambi i partner all’assistenza morale e materiale reciproca, alla collaborazione nell’interesse della famiglia e alla coabitazione, a contribuire ai bisogni della famiglia, sancisce anche l’obbligo alla fedeltà reciproca.

L’investigatore privato raccoglie elementi di prova da produrre in giudizio sull’eventuale tradimento accertando il caso di infedeltà coniugale.

Tali indagini diventano necessarie per assistere coloro che sono coinvolti in procedimenti civili di separazione o divorzio e che necessitano di prove certe per  rilevare l’infedeltà coniugale. Per prove certe ci si riferisce a prove che non possono essere confutate o la cui veridicità non può essere messa in dubbio.

Argo 2001 New, oltre ad occuparsi di accertare l’infedeltà coniugale, svolge altri tipi di attività investigative mirate a rintracciare redditi occulti utili per revisionare l’assegno di mantenimento a carico di uno dei coniugi e a verificare elementi attinenti la condotta morale dei genitori in caso di controversie sull’affidamento dei figli.

Come già detto sopra menzionando l’articolo 143 del codice civile, l’infedeltà coniugale comprende anche casi che non si limitano solo all’adulterio. Infatti, sempre in questo campo, possono essere richieste indagini per:

  1. lavoro non dichiarato dal coniuge in sede di separazione o divorzio con richiesta di alimenti per aumento o diminuzione dell’assegno mensile. Secondo la legge, infatti, i coniugi devono congiuntamente provvedere a contribuire ai bisogni della famiglia e se il lavoro del coniuge non è dichiarato, il partner può richiedere un’indagine privata per raccogliere le prove e obbligare il coniuge al pagamento degli alimenti.
  1. Indagini prematrimoniali attraverso cui scoprire eventuali comportamenti non conformi al rapporto di fiducia tra i futuri coniugi.

Per tutti i casi appena descritti, si deve precisare che l’ottenimento delle informazioni avviene grazie alle attività del pedinamento e dell’osservazione, in quanto attività lecite e consentite dall’ordinamento.

Le indagini in ambito familiare e di infedeltà coniugale, particolarmente delicate, verranno trattate con la massima riservatezza e con la massima professionalità.

Se sospetti un tradimento e vuoi ricevere maggiori informazioni sulle frequentazioni del tuo coniuge, contatta l’agenzia investigativa Argo 2001New la quale svolge indagini in tutto il territorio nazione ed internazionale.

Al momento della conclusione dell’indagine verrà redatta una relazione investigativa corredata da fotografie e filmati atta documentare la verità scoperta e l’eventuale tradimento.

Contattaci





Come ci hai conosciuto?

I tuoi dati saranno trattati nel rispetto del codice in materia di protezione dei dati personali (DLS 30/06/2003, n. 196)

Licenza Investigativa Protocollo Nr. 46633/Area | TER O.S.P. Rilasciata dalla Prefettura di Roma

Unica Agenzia Certificata per la Gestione del Sistema di Qualità (ISO 9001) e gestione per la Sicurezza delle Informazioni (ISO 27001)