logo argo

Royalties & Licensing

CONTROLLO SUI DIRITTI LEGATI AI MARCHI E BREVETTI

Nel diritto civile, con il termine royalty, si indica il diritto riconosciuto al proprietario di un giacimento petrolifero o minerario o all’autore di un’invenzione o di un’opera dell’ingegno, ad ottenere il versamento di una somma di denaro da parte di chiunque (da ora in poi chiamato licenziatario) effettui lo sfruttamento delle proprietà suddette. In termini più sintetici, con il termine royalty, ci si riferisce alla somma di denaro che il licenziatario deve versare, in base al contratto stipulato con il titolare della proprietà intellettuale o del giacimento di risorse naturali, per utilizzare e sfruttare economicamente il bene (materiale o immateriale) del proprietario stesso.

Si parla di contratto o rapporto di licenza (“licensing” nella lingua inglese), pertanto, quando il licenziante (persona fisica o giuridica) offre alla licenziataria (persona fisica o giuridica) la possibilità di servirsi di un brevetto o di un marchio, dietro al pagamento di una royalty.

Potrebbero però insorgere alcuni problemi per il licenziante, nonostante sia stato stipulato un regolare contratto di licenza (license agreement). Ci si riferisce in particolar modo a quei casi, non infrequenti purtroppo, di truffa e di frode commessi dai licenziatari ai suoi danni, allorquando questi ultimi utilizzano il bene immateriale per scopi illeciti o non conformi alle condizioni contrattuali (si pensi ad esempio quando il marchio concesso in licenza, viene impiegato dal licenziatario per contraffare o per realizzare prodotti che non rispondono agli standard richiesti dal contraente), o allorquando si verificano pagamenti delle royalties inferiori a quelli dovuti (con tale ultima frase ci si riferisce al possibile mancato rispetto delle clausole economico-finanziarie presenti nel contratto di licenza: potrebbe accadere infatti, che il licenziatario non dichiari al concedente-licenziante parte del fatturato, o può capitare inoltre che il primo applichi in modo illegittimo sconti o abbuoni sui prodotti commercializzati, al fine di versare una royalty inferiore). Ulteriori problematiche, poi, potrebbero risiedere anche nella destinazione d’uso, che potrebbe essere differente rispetto a quella indicata nel contratto: si pensi all’ipotesi in cui il licenziatario sfrutta canali di vendita non autorizzati o, ancora, quando commercializza il prodotto griffato in mercati non previamente concordati.

Per tutelare gli interessi del licenziante e il rispetto di tutte le clausole del contratto di licenza, diventa fondamentale rivolgersi a degli esperti in materia di “Royalties & Licensing Audits”, per proteggere efficacemente i proprietari di brevetti e di marchi da possibili frodi che andrebbero a ridurre ingiustamente i proventi derivanti dallo sfruttamento di tali beni immateriali.

Il controllo sul rispetto dei diritti legati a marchi, brevetti e licenze consiste, pertanto, in un insieme di attività investigative atte a: verificare la veridicità e la correttezza del fatturato dichiarato dal licenziatario, ispezionare le modalità e le tempistiche legate ai pagamenti e, infine, a controllare in modo attento e scrupoloso tutte le clausole contrattuali di natura economico-finanziaria indicate nel license agreement.

Un’investigazione completa ed efficiente di questo tipo può essere svolta solamente da agenzie investigative autorizzate e specializzate in materia, come ad esempio Argo 2001 new che, grazie al suo pool di detective e a un team composto da esperti nel campo giuridico e contabile, riuscirà ad effettuare un controllo impeccabile per accertare se il licenziatario ha rispettato tutte le clausole del contatto di licenza, versando al proprietario del marchio o del brevetto tutte le royalty dovute, assicurando, quindi, la trasparenza necessaria nella fase di esecuzione del contratto di licenza.

Contattaci





Come ci hai conosciuto?

I tuoi dati saranno trattati nel rispetto del codice in materia di protezione dei dati personali (DLS 30/06/2003, n. 196)

Licenza Investigativa Protocollo Nr. 46633/Area | TER O.S.P. Rilasciata dalla Prefettura di Roma

Unica Agenzia Certificata per la Gestione del Sistema di Qualità (ISO 9001) e gestione per la Sicurezza delle Informazioni (ISO 27001)